Mail candidata da ateneo, due condanne

Un anno di reclusione per l'ex rettore di Catania, Antonino Recca, 8 mesi per un dipendente dell'ateneo, Nino Di Maria, pene sospese, e l'assoluzione del responsabile della struttura informatica, Enrico Commise. E' la sentenza del Tribunale etneo del processo sull'invio di una mail elettorale a sostegno di una candidata nel 2012 dell'Udc all'Ars, che si è poi ritirata, utilizzando una lista di posta elettronica e il server dell'università. I giudici hanno assolto Recca e Di Maria dall'accusa di induzione a rendere dichiarazioni mendaci e configurato soltanto il reato di uso di dati segreti a fini non patrimoniali. L'ex rettore è stato condannato anche a un risarcimento di 20 mila euro nei confronti dell'università, che si era costituita parte civile e ne aveva chiesto 100mila. Le posizioni della candidata, Maria Elena Grassi, moglie di Di Maria, e di suo figlio Daniele Di Maria sono state stralciate dall'inchiesta della Procura e archiviate. Gli avvocati difensori hanno annunciato ricorso in appello.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Ruba un Rolex gigante: preso
    La Sicilia Web
  2. Siracusa, 'settimana Vittoriniana': lunedì primo appuntamento
    SiracusaNews.it
  3. Siracusa, illuminazione al led nelle zone balneari: interessati 7,5 km di strade cittadine
    SiracusaNews.it
  4. Siracusa. Ai domiciliari per furto, 34enne viola le misure restrittive e viene trasferito in carcere
    Siracusa Times
  5. Siracusa, aveva rubato il rolex di una gioielleria in corso Matteotti: individuato e denunciato dai Carabinieri
    SiracusaNews.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Siracusa

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */